Archivio Veneranda Arca del Santo

Proprietà della Veneranda Arca di S. Antonio - Basilica del Santo

La Veneranda Arca di S. Antonio possiede un cospicuo archivio, che documenta ben 600 anni di storia del convento, della città di Padova e del suo territorio, dal XIV secolo fino ai giorni nostri (gli statuti più antichi dell'ente risalgono al 1396, appena un secolo e mezzo dopo la morte del santo) ed è costituito da ben 250 metri lineari di documentazione così suddivisa: una sezione di antico regime (1.102 unità archivistiche tra registri e buste) descritta sommariamente da Roberto Cessi alla fine degli anni Venti del secolo scorso in un volumetto a se stante, intitolato Archivio antico della Veneranda Arca del Santo (s.n.t., p. VII, 60); una sezione otto-novecentesca (conta 560 buste) descritta da padre Giovanni Luisetto in due volumi dattiloscritti, Catalogo dell’archivio moderno della Veneranda Arca del Santo, serviti da indice analitico. Infine vi è una sezione costituita da più di 200 scatoloni di cartone che raccoglie materiale di diversa natura, per lo più di natura contabile del periodo 1815-1980 e che non è servita da alcun strumento descrittivo.

La disorganicità degli strumenti descrittivi ad oggi disponibili ha consigliato, in considerazione della rilevanza storica della Veneranda Arca, di procedere all’analisi, al riordino e alla descrizione con criteri scientifici del complesso documentale: il progetto ha visto la luce nel gennaio del 2010 grazie al finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo con la supervisione scientifica di Giorgetta Bonfiglio Dosio, già professore ordinario di Archivistica all'Università di Padova, ed è in corso di realizzazione da parte di Giulia Foladore, dottore di ricerca in Scienze Storiche (indirizzo Storia del Cristianesimo e delle Chiese medievali). Collaborano al progetto anche il Centro Studi Antoniani, in particolare il suo direttore padre Luciano Bertazzo, e la Pontificia Biblioteca Antoniana, in particolare il suo direttore padre Alberto Fanton, due enti che promuovono lo studio della storia religiosa, storica ed artistica del complesso conventuale del Santo.

Progetto ormai in fase di ultimazione prevede la realizzazione di un inventario in versione cartacea e in versione digitale (on line).

In questa pagina verrà accolto il link al sito ufficiale dell'Archivio digitale, previsto per il 2018.

Si informano i sigg. studiosi e quanti interessati a svolgere ricerche storiche nell'archivio della Veneranda Arca di Sant'Antonio, che l'archivio resterà chiuso fino al 15 settembre 2017.
Per qualsiasi informazione archivio.arcadisantantonio@gmail.com e arcadisantantonio@gmail.com